La Costiera Amalfitana | Siti UNESCO in Italia | Cosa Visitare
Booking.com
LA COSTIERA AMALFITANA

Guida alla visita della Costiera Amalfitana. Consigli e informazioni utili per il tuo viaggio


La famosissima Costiera Amalfitana, nota per l'inconfondibile bellezza della sua natura e meta di un invidiabile turismo internazionale, comprende la costa campana a sud della penisola Sorrentina (affacciata sul golfo di Salerno), ad ovest da Positano e a est da Vietri sul Mare.
La costiera è patrimonio dell'Umanità protetto dall'Unesco. Prende il suo nome da Amalfi, che ne è il fulcro geografico e storico, ma è frazionata in vari paesi (in provincia di Salerno).
Gran parte della Costiera Amalfitana è protetta dal Parco Naturale dei Monti Lattari che includei i borghi di Amalfi, Positano, Furore, Ravello, Maiori e Vietri sul Mare.
Amalfi, dicevamo, è la località centrale della costiera, fu un'antica Repubblica Marinara ed è adesso un luogo noto per le sue meravigliose spiagge, meta di turismo internazionale. Il clima è di tipo mediterraneo con inverni non troppo freddi ed estati non troppo calde. L'origine del suo nome viene fatta risalire ai primi insediamenti da parte della gente di Melfi, città lucana, o dal nome della gens Amarfia (I secolo d.C.). Amalfi venne fondata dai romani, dal IX secolo fu la prima Repubblica marinara e lottò per ottenere il primato per controllare il Mediterraneo insieme a Pisa, Venezia e Genova.
Molto fiorente in passato era l'industria cartaria, che, fortunatamente, è ancora viva e produce la famosa carta di Amalfi. D’obbligo è dunque una visita al Museo della Carta ricavato da un ex cartiera e adibito a museo nel 1969.
Il monumento più conosciuto e più rilevante dal punto di vista storico di Amalfi è il Duomo, dedicato a Sant’Andrea ed è situato al centro del borgo. Non sono tuttavia da trascurare altre chiese e varie cappellette sparse all’interno del centro storico di Amalfi offrendo angoli suggestivi a chiunque percorra i vicoli del borgo.
Ma oltre alla storia e all’architettura, Amalfi offre al visitatore e al turista una serie di eventi e manifestazioni sacre e non che meritano di essere vissute come la regata delle antiche repubbliche marinare italiane che si svolge ogni prima domenica di giugno.
La sua posizione, la sua storia e le bellezze naturali fanno di Amalfi una delle mete turistiche più ricercate e più frequentate non solo della Campania.
costiera amalfitana
Ma ovviamente la vista alla Costiera Amalfitana non finisce qui. Tutta l’area custodisce altri borghi, che seppur di piccole dimensioni, sanno comunque suscitare grande stupore e meraviglia per gli scorci spettacolari, suggestivi e romantici come la celebre Positano che, fin dai tempi dell'impero romano, fu meta di villeggiatura per il suo clima favorevole e il suo fantastico paesaggio naturale. Monumenti caratteristici di Positano sono le Torri Saracene che nel Medioevo servirono per l'avvistamento dei Saraceni, in modo che gli abitanti avessero modo di rifugiarsi sulle alture. Ma una accurata visita merita la chiesa dedicata alla Madonna Maria Assunta, edificata nei pressi della spiaggia e dove ogni 15 di agosto viene organizzata una festa in suo onore.
Indimenticabili sono le spiagge ai piedi della scogliera come la Spiaggia Grande e quella di Fornillo; per raggiungerle bisogna percorre le famose scale che, con un percorso suggestivo, scendono sino al mare. Le stesse spiagge si possono raggiungere con i mezzi pubblici con il cosiddetto “metrò del mare”. Vicino Positano è possibile giungere a due piccole frazioni, poste più in alto, e chiamate Monte Pertuso e Nocelle; due località che meritano di essere visitate grazie soprattutto, ai meravigliosi panorami che si aprono verso la Costiera Amalfitana.

Altro piccolo grande gioiello della Costiera Amalfitana è il borgo di Furore. Il suo nome deriva dal fiordo della sua Marina. Inattaccabile ai Saraceni per la sua conformazione fisico-geografica, gli abitanti di Furore si occupavano di pastorizia ed artigianato. Il suo fiordo rappresentò la possibilità di creare un fiorente commercio e varie attività industriali come le cartiere e i mulini. Furore si presenta con un paesaggio rustico ma assai suggestivo, che grazie al suo fiordo, le costruzioni si inerpicano su dirupi scoscesi offrendo un paesaggio particolare ed è meta di escursioni e brevi passeggiate. Immancabili sono gli edifici visita della costirera amalfitanareligiosi come la chiesa di San Giacomo, la chiesa di San Michele e quella di S. Elia.
Di grande qualità e bontà sono i prodotti tipici locali della tradizione gastronomica di Furore come l'olio extra vergine DOP Colline Salernitane, i pomodorini del Piennolo e i famosi vini della costa d'Amalfi, chiamati Furore, Ravello e Tramonti.

Altro prezioso scrigno di bellezze naturali della Costiera Amalfitana è Maiori, tanto che l'Unesco lo ha dichiarato patrimonio dell'Umanità così come l'intera Costiera Amalfitana. Maiori è di origine etrusca (ma non è certo) e vanta la più lunga spiaggia della costiera e il paesaggio più bello, meta di un continuo turismo balneare. E' situata sul golfo di Salerno, tra Amalfi e Salerno, ha un clima mite e piacevole. Il suo nome deriva da Rheggina Maior, per differenziarla da Rheggina Minor (Minori, una cittadina nelle vicinanze). Non da meno sono i monumenti di interesse storico e artistico che possiamo incontrare passeggiando tra le vie del borgo o nei dintorni di Maiori: possiamo visitare il palazzo Mezzacapo (centralissimo e ora sede del comune), la Collegiata di S. Maria a Mare, il complesso monastico di Santa Maria Olearia del 973 e il convento di Santa Maria della Pietà con la chiesa delle Clarisse e infine il Castello di San Nicola de Thoro-Plano (con una superficie di ben 7500 km quadrati). L'evento principale, tra i tanti che si svolgono durante l’anno nel piccolo borgo di Maiori, è la festa patronale di Santa Maria a Mare che si celebra il 15 agosto e la terza domenica di novembre. Immancabile e suggestivo, nel periodo natalizio, è l'allestimento del presepe che rende questi luoghi ancora più affascinati e magici.

Per ultima, ma non certo per importanza, si può esplorare la deliziosa Vietri sul Mare. Infatti, dal 1997, l'Unesco l'ha nominata patrimonio dell'Umanità. Essa è situata all'inizio della Costiera Amalfitana e lungo la costa sul versante sud ovest in provincia di Salerno. I monumenti che si possono visitare durante il soggiorno in loco, sono molti a cominciare dallapanorama sulla costiera amalfitana parrocchia di San Giovanni Battista (XVII secolo), la fabbrica di ceramiche Solimene, la Chiesa della Madonna dell'Arco, sita sulla stradina omonima. Queste stradine, come le alte torri (come la Torre di Marina di Vietri e molte altre) servirono come rifugio per sfuggire ai saraceni. È possibile percorrere vari sentieri che permettono al turista di esplorare e scoprire altri indimenticabili e affascinanti luoghi mozzafiato di Vietri sul Mare.

L'economia della zona si basa in particolare sull'artigianato e, naturalmente, sul turismo. Qui sono molto rinomati i maestri d'ascia che intagliano il legno per le barche usate per la pesca. A Vietri, grazie all'influenza tedesca, inventarono il colore giallo di Vietri, utilizzato per decorare le ceramiche, i toscani ebbero un’influenza sull'uso del vetro mentre gli stessi abitanti di Vietri erano abilissimi nella lavorazione del ferro.
La Costiera Amalfitana è sicuramente una delle zone d’Italia dove il patrimonio artistico, storico e naturalistico è immenso e di grande valore turistico ed economico tanto da essere riconosciuto anche a livello internazionale. I piccoli borghi sparsi lungo la costa e i meravigliosi panorami verso il mare rendono questo luogo davvero speciale, rispetto ad altre località nate sul mare. L’accoglienza che vi riserverà la gente del posto è vivace e gioiosa. Il tipico calore mediterraneo non farà che esaltare ancora di più la bellezza della Costiera Amalfitana creando un mosaico fatto di sole, mare e storia tutto da vivere ed esplorare.




Appunti di Viaggio e Informazioni Turistiche

Azienda Autonoma Soggiorno e Turismo
Via delle Repubbliche Marinare
Tel. / Fax: +39 089.87.11.07
E-mail: info@amalfitouristoffice.it
Sito Web: www.amalfitouristoffice.it


Richieste informazioni, assistenza ai visitatori
(è l'indirizzo dell'Ufficio Informazioni sito in Piazza Vittorio Veneto a Salerno)
E-mail: info@eptsalerno.it
Sito Web: www.turismoinsalerno.it


Proloco Vietri sul Mare
Via O. Costabile, 4
Vietri sul Mare (SA)
Sito Web: www.prolocovietrisulmare.it


Pro Loco Cetara
Corso Garibaldi, 15
84010 Cetara (SA)
Tel. +39 089.26.15.93
Sito Web: www.prolococetara.it



Ristoranti, Trattorie e Pizzerie
nella Costiera Amalfitana

TheForkIT_320x53


Mappa




Voci Correlate

Scopri i siti UNESCO in Italia
Scopri i Siti UNESCO in Campania
Visita i Siti archeologici in Campania
Visita i Siti Archeologici in Italia
Scopri I Castelli, Fortezze e Rocche in Italia

La Costiera Amalfitana | Siti UNESCO in Campania


Una vacanza o un weekend nei luoghi piu' belli d'italia

UNA VACANZA O UN WEEKEND
NEI LUOGHI PIU' BELLI D'ITALIA


Hotel
Bed and Breakfast
Appartamenti
Ville
Resort
Affittacamere







Visita le Città d'Arte
Roma
Firenze
Venezia
Bologna
Mantova
Ferrara
Lecce
Pisa
Trieste
Siena
Genova
Napoli
Pavia
Palermo
Perugia
Arezzo